L'ARTICOLO DEL MESE

Per una nascita senza violenza

di Frederick Leboyer

Author: Emanuela Ponzone/mercoledì 7 febbraio 2018/Categories: L'articolo del mese

Rate this article:
No rating

Da Leboyer . per una nascita senza violenza.

“Nascere vuol dire andare a collocarsi nella respirazione. In questo va e vieni, in questa oscillazione, che finirà soltanto con noi.

Questa respirazion è la fragile navicella che ci porta da una riva all’altro.

Tutto chò che vive e respira. La creazione non è altro che respirazione. Tutte le persone respirano. Ma come?

Una respirazione libera, una respirazione ostacolata…. Ecco che il mondo cambia. Quanti attraversano l’esistenza mezzi strangolati!! Incapaci persino di un sospiro. E meno ancora di una vera risata!

Vivere liberi vuol dire respirare liberamente. Non soltanto con le spalle ed il petto. Ma con il ventre , coi fianchi. Con la schiena.

Affinchè tutto viva e respiri appieno, occorre una schiena diritta, una colonna vertebrale libera, elastica, viva, flessibile.

E’ al momento della nascita che si organizza questa respirazione. E i suoi blocchi futuri.  Questa organizzazione,questra struttura, eccola seguita per sempre.

Così come  non esistono due esseri con la stessa faccia, non esistono due respirazioni identiche. Ogni essere respira a modo suo.

E, per gran parte del tempo, male.

Molti lo sentono, e dicono.

“Non riesco a respirare. Bisognerebbe, che imparassi. C’è anche gente che ci prova. Ad Imparare a respirare!!!

Dopo, più tardi ….. è tardi.

Print

Number of views (25)/Comments (0)

Please login or register to post comments.

Name:
Email:
Subject:
Message:
x